Tag: #win10

Windows 10, problema con l’antivirus dopo l’ultimo aggiornamento | Libero Tecnologia

Nella classifica dei migliori antivirus 2020 fatta poche settimane fa da AV-Test, società tedesca indipendente che si occupa di cybersicurezza, l’antivirus gratuito Windows Defender si era dimostrato in grado di competere con molte soluzioni commerciali, raggiungendo un punteggio complessivo di 17,5 su 18 punti disponibili. Adesso, però, un bug ne mette in dubbio l’efficacia.

Il bug, neanche a dirlo, è spuntato dopo un aggiornamento di Windows e, come spesso capita con i bug introdotti dagli update di Microsoft, non riguarda tutti, ma molti. Se ne sta discutendo in modo abbastanza acceso anche sul forum ufficiale di Microsoft, dove diversi utenti con configurazioni diverse stanno riscontrando problemi simili. L’unica cosa che hanno in comune questi utenti sembrerebbe essere, almeno al momento, il fatto che hanno installato gli aggiornamenti di inizio marzo di Windows 10. Microsoft non ha ancora trovato una soluzione a questo problema.

Windows Defender: il bug dopo l’aggiornamento

Il problema riscontrato da tanti utenti è che, in seguito all’aggiornamento, durante la scansione antivirus Windows Defender “salta” alcuni file. Non tutti i nostri documenti e applicazioni, quindi, vengono controllati e, di conseguenza, potrebbero contenere un virus. In pratica Windows Defender, alla fine della scansione, comunica all’utente che alcuni file sono stati saltati a causa delle impostazioni di rete. La cosa succede sia in caso di scansione rapida che in caso di controllo approfondito dei file in cerca di virus.

L’aggiornamento di Windows Defender che crea il problema sembrerebbe essere il 4.18.2003.4-0. Microsoft sembra essere a a conoscenza del bug, ma non ha ancora pubblicato la patch né ha risposto ufficialmente alle domande degli utenti.

di Windows Defender: cosa fare?

Visto che non arriva una risposta ufficiale da Microsoft, molti utenti si stanno chiedendo se non sia il caso di installare (almeno temporaneamente) un antivirus diverso da Windows Defender. La cosa più sensata da fare, in questo momento, è fare una scansione con Defender e vedere se il bug si replica anche sui nostri computer: in tal caso, in attesa della patch, si può installare un altro antivirus. Altrimenti non c’è alcun motivo per farlo.

https://tecnologia.libero.it/windows-10-problema-con-lantivirus-dopo-lultimo-aggiornamento-34767

Cortana cambia registro e si trasforma in uno strumento per la produttività

L’assistente digitale Microsoft Cortana fu introdotto in Windows 10 nel 2015, al momento del lancio del sistema operativo. Fu originariamente pensato per essere un rivale diretto di prodotti come Google Assistant e Amazon Alexa ma non è mai riuscito a imporsi, soprattutto in forza dell’assenza di prodotti hardware (all’infuori di PC desktop, notebook e convertibili Windows 10) capaci di supportarlo direttamente.

In una nota ufficiale, l’azienda guidata da Satya Nadella ha rivelato che Cortana cambierà pelle: l’assistente digitale si trasformerà in uno strumento capace di aiutare gli utenti a migliorare la loro produttività, maggiormente in linea con la visione che caratterizza Microsoft 365.

https://www.ilsoftware.it/articoli.asp?tag=Cortana-cambia-registro-e-si-trasforma-in-uno-strumento-per-la-produttivita_20810