Windows 7, non è finita: il fatturato Microsoft a +15%

Microsoft ritiene che ci siano opportunità economiche con l’aggiornamento dei vecchi Pc che utilizzano ancora Windows 7 e non il più recente Windows 10. Tipicamente l’azienda aumenta il proprio fatturato ogni volta che uno dei suoi sistemi operativi arriva a fine ciclo vita, sia in ambiente consumer che business, perché questo spinge un forte numero di utenze ad aggiornare le licenze.

Nel tempo, quando non viene terminata una vecchia versione del sistema operativo, il numero di aggiornamenti verso nuove licenze diventa più difficile da paragonare perché molto inferiore.

Questa volta, spiegano gli analisti, il ciclo di vita di Windows 7, che si è concluso lo scorso gennaio, è stato più lungo del solito e questo sta spalmando il fatturato derivante dagli aggiornamenti su più trimestri. L’impatto degli aggiornamenti può arrivare ad essere anche il 15% del fatturato, con una quota sostenuta dei profitti.

https://www.corrierecomunicazioni.it/digital-economy/windows-7-e-morto-ma-spinge-ancora-il-business-di-microsoft/